Close

La cardiologia è una branca della medicina che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura (farmacologica e/o invasiva) delle malattie cardiovascolari acquisite o congenite.

VISITA CARDIOLOGICA CON ECG BASALE
VISITA CON ECOCARDIOGRAMMA
ECOCARDIOGRAMMA
ELETTROCARDIOGRAMMA
OLTER CARDIACO
OLTER PRESSORIO
TEST DA SFORZO SU CICLO ERGOMETRO

Chi si occupa di tale branca della medicina, come medico specialista, viene chiamato cardiologo.
Oltre che della cura delle malattie cardiovascolari, scompenso cardiaco, anomalie del ritmo, il cardiologo si occupa della prevenzione cardiovascolare e della riabilitazione del paziente sottoposto ad intervento di rivascolarizzazione sia esso cardiochirurgico, che di angioplastica percutanea.
Principali patologie raccolte dal Cardiologo:

– Malattie coronariche
– Malattie del “muscolo” cardiaco
– Malattie delle valvole cardiache
– Malattie del pericardio
– Malattie della conduzione cardiaca
– Malattie dei vasi
– Malattie congenite

  • HOLTER CARDIACO 24H con refertazione immediata da parte della nostra cardiologa
  • HOLTER PRESSORIO 24H con refertazione immediata da parte della nostra cardiologa

L’holter cardiaco, per maggior precisione elettrocardiogramma dinamico di Holter, è un dispositivo medico che permette di effettuare una registrazione dell’attività elettrica del cuore nell’arco di 24-48 ore.

In altre parole l’holter effettua un monitoraggio continuo dell’elettrocardiogramma durante le normali attività quotidiane del paziente. A differenza del classico elettrocardiogramma, che dura solo pochi secondi, l’utilizzo dell’ holter consente di ottenere informazioni più dettagliate e complete sull’attività cardiaca.

L’utilizzo dell’holter si rivela utile in numerosi scenari patologici: la possibilità di monitorare l’attività cardiaca per molte ore consecutive, rende questo dispositivo un valido strumento per identificare patologie cardiache ad andamento discontinuo e sporadico come ad esempio aritmie e alterazioni della conduzione elettrica del cuore: in questi casi al paziente viene richiesto di compilare una sorta di diario in cui annotare tutti i sintomi avvertiti durante il monitoraggio con l’holter, e di segnare per ogni sintomo anche l’orario in cui si è manifestato (negli apparecchi più moderni è presente un apposito pulsante che va premuto per segnalare e memorizzare eventuali sintomi).

L’holter pressorio può rendersi utile o anche indispensabile, allorquando una misurazione istantanea dei valori minimi e massimi della pressione arteriosa non siano sufficienti per l’individuazione di determinate patologie dell’apparato cardiocircolatorio, per cui si determina la necessità di avere i dati relativi alla pressione arteriosa continuativi nell’arco di una giornata intera, ventiquattro ore appunto.

In cosa consiste l’Holter pressorio?

L’holter pressorio, anche denominato (come visto sopra) monitoraggio 24h pressione arteriosa, lo si utilizza per il reperimento di informazioni necessarie per valutazioni cliniche sul paziente che soffra di ipertensione. Tale monitoraggio relativo ai valori della pressione sanguigna, lo si effettua nell’arco delle ventiquattro ore di una giornata e lo si registra per il tramite di un apparecchio dalle piccole dimensioni che viene sostenuto dalla cintura del paziente.

social_facebook social_instagram