Close

LA NEUROLOGIA studia le patologie del sistema nervoso centrale, del sistema periferico somatico e del sistema nervoso periferico autonomo:

  • CEFALEE (sia nell’età adulta che in quella pediatrica) si manifestano in percentuale elevata nella popolazione e il trattamento viene stabilito sulla base di una visita specialistica e dopo un’accurata anamnesi, quest’ultima è uno strumento fondamentale per distinguere le FORME PRIMARIE (ovvero NON legate a patologie strutturali quali, l’emicrania, la cefalea muscolo tensiva, la cefalea a grappolo ed altre più rare) dalle FORME SECONDARIE (che sono circa il 5% dei casi) derivate da causa lesionale (tumori cerebrali, idrocefalo, ecc..).

Gli esami strumentali indicati sono prevalentemente RMN o TAC dell’encefalo.

I pazienti con CEFALEE PRIMARIE tendono a non essere seguiti dopo la prima valutazione neurologica che esclude una lesione cerebrale come responsabile della cefalea, tutto ciò ha un peso negativo sulla qualità della vita di questi pazienti (la terapia della cefalea tende ad essere sottostimata, in particolare quella di profilassi) con la conseguenza che sempre più spesso questi ultimi sono portati ad un’automedicazione con analgesici.

 

  • CRISI ED EPILESSIE riguardano la diagnostica differenziale delle crisi, in primis distinguere fra crisi epilettiche ed il loro tipo e crisi non epilettiche e la loro natura (lipotimie e sincopi, TIA,…) ciò amplia decisamente la dimensione dell’epilessia che riguarda circa l’1% del totale degli adulti (più nel bambino)

 

Anche per questo tipo di patologia la visita neurologica è un elemento fondamentale e sono necessari controlli nel tempo.

Esami strumentali a cui appoggiarsi sono l’EEG e la RMN o TAC dell’encefalo oltre ad esami del sangue.

Nel caso di crisi non epilettiche, in particolare lipotimie e sincopi, sono necessarie altre visite medico specialistiche, in primis quella cardiologica.

 

  • RADICOLOPATIE E NEUROPATIE: in massima parte cervicali e lombo sacrali vengono diagnosticate con una visita neurologica in collaborazione con lo specialista ortopedico e con importanti contributi forniti dalla RMN vertebrale e dall’EMGrafia; si interviene allo stesso modo anche per le neuropatie compressive (sindrome del tunnel carpale, compressione del nervo ulnare al gomito, …) e metaboliche 
  • VASCULOPATIE CEREBRALI quali ICTUS e ATTACCO ISCHEMICO transitorio (noto anche con la sigla TIA)
  • DEMENZE patologie purtroppo in continua e costante espansione, possono essere seguite nel nostro Centro per tutta la prima fase dell’ITER DIAGNOSTICO ovvero la differenziazione fra forme degenerative (per ex. la malattia di Alzheimer) e forme legate a processi lesionali non degenerativi quali ad esempio tumori cerebrali ed idrocefalo e ad una prima misura clinica del grado di decadimento cognitivo.
    In seguito è preferibile che venga indirizzato in appositi centri.
  • INSONNIA E DEPRESSIONE ad essa correlata
social_facebook social_instagram